Archivi categoria: Senza categoria

BUON 2016!

Purtroppo non sto più riuscendo ad aggiornare i contenuti di questo blog. Ma è un pensiero fisso questo progetto. Spero quest’anno di riuscire a dedicargli maggior tempo di quello che ho potuto nel 2015.

Intanto vi lascio con i miei auguri per un felice anno 2016!

” La teoria del tutto”….sono andato a vederlo

Come vi scrivevo sono andato a vederlo…anzi: ho trovato la forza di vederlo. Gesti semplici per alcuni ( fare colazione, andare al cinema, vedersi in foto o allo specchio) sono difficili per altri. D’altra parte ognuno di noi dà un significato proprio ad ogni cosa e credo sia degno di rispetto.

A questo link il trailer del film.

Non é un film drammatico che “parla di un malato…”é più un film di speranza… Che tratta l’argomento come piace a me. Commovente a tratti, sicuramente colpisce, ma la biografia di Hawking ci mostra come la vita offra molte possibilità anche in situazioni estreme.

Consigliato!

Mano bionica Made in Italy

É un po’ che non scrivo news, sono stato preso e non ho potuto….oggi mi aggancio ad una notizia vecchia: “lifehand2“.

Il progetto dal nome anglosassone, ma italiano, ha partorito una mano bionica che permette, oltre che eseguire i movimenti, di identificare gli oggetti e possedere così anche la sensibilità dell’arto.

Naturalmente é ancora un prototipo e le percentuali di successo nelle operazioni non sono totali, ma é un gran passo avanti nella scienza.

Come solito vi allego filmatino:

Per quest’anno (2015) é prevista una miniaturizzazione delle parti elettroniche, in maniera da rendere la mano più agevole e di minore ingombro.

Personalmente sono molto stupefatto dai progressi della biotecnologia. Ad oggi siamo arrivati ai prototipi di quelli che saranno gli arti del futuro, alla connessione tra uomo e macchina. Mi sembra che la parte più complessa sia stata fatta, ora é questione di affinare le scoperte.

Si riparte da zero…

Punto zero. Perché punto zero?

Qualcuno di voi avrà letto il vecchio sito:  legato ai viaggi, al mondo, ai luoghi. Go2Go ha deciso di cambiare percorso.

Il primo articolo di un blog è sempre difficile, cosa scrivo? Troppo banale? Troppo serio? Troppo scontato?!?! Non sai mai cosa scrivere, mannaggia….Ed ora sono qui accompagnato da un caffé d’orzo a scrivere frasi per poi cancellarle.  Quindi ho deciso che è inutile star qui a scrivere del progetto che ho in testa.  Piuttosto devo metterlo in atto e mostrarvelo strada facendo…