Mano bionica Made in Italy

É un po’ che non scrivo news, sono stato preso e non ho potuto….oggi mi aggancio ad una notizia vecchia: “lifehand2“.

Il progetto dal nome anglosassone, ma italiano, ha partorito una mano bionica che permette, oltre che eseguire i movimenti, di identificare gli oggetti e possedere così anche la sensibilità dell’arto.

Naturalmente é ancora un prototipo e le percentuali di successo nelle operazioni non sono totali, ma é un gran passo avanti nella scienza.

Come solito vi allego filmatino:

Per quest’anno (2015) é prevista una miniaturizzazione delle parti elettroniche, in maniera da rendere la mano più agevole e di minore ingombro.

Personalmente sono molto stupefatto dai progressi della biotecnologia. Ad oggi siamo arrivati ai prototipi di quelli che saranno gli arti del futuro, alla connessione tra uomo e macchina. Mi sembra che la parte più complessa sia stata fatta, ora é questione di affinare le scoperte.

Disturbi cognitivi nella Sclerosi Multipla

Tra le paure di chi ha diagnosticata la Sclerosi Multipla, sicuramente c’è quello dei disturbi cognitivi.
Proprio per questo l’aism ha realizzato questo video che illustra brevemente (ma chiaramente) il rapporto tra SM e disturbi cognitivi. Io l’ho trovato molto interessante, spero anche voi:

Vi posto questo video perché innanzitutto lo trovo ben fatto ( breve ed efficace) e poi perché so che chi è appena diagnosticato in una malattia del genere sicuramente si pone il problema: “Ma oltre i disturbi motori (che sono i primi ad apparire) avrò conseguenze di altro genere “sul mio cervello” (ovvero disturbi cognitivi)?”

AISM ha cercato di rispondere a questa domanda e dare qualche piccolo suggerimento.

Tuttavia fate attenzione a non confondere sintomi comuni a tutte le persone, con i vostri.  Nel dubbio è sempre meglio rivolgersi ad uno specialista che possa giudicare la vostra situazione (ogni persona è sempre a sè). Inoltre alcuni sintomi sono comuni anche ad altre situazioni.

Non lo scrivo mai, ma naturalmente attendo sempre i vostri commenti, ma soprattutto le vostre esperienze, che possono essere d’aiuto ad altri.